WE IS MORE THAN ME

We is more than me #26 – I 10 tipi di colleghi

 

Ebbene Si.
Alla fine ho dovuto cedere anche io.
Sul curriculum potrò vantare la pubblicazione di un mio articolo per il blog di Show Reel.

Spinto dall’irrefrenabile voglia di lasciare una traccia indelebile nel firmamento dei post made in Stresa N°6 (MA CHI CI CREDE!!!) o più realisticamente totalmente terrorizzato da cosa sarebbe potuto accadere nel caso non avessi consegnato mezza cartella composta da parole legate da un minimo di senso – VOI NON SAPETE QUANTO POSSA DIVENTARE CATTTIVA LA RAGAZZA BIONDA RESPONSABILE DEL BLOG – mi ritrovo questa sera sul divano di casa – sbronzo – a dover scrivere qualcosa… Già di per se questo è sintomatico di quanto sia triste e deprimente la mia vita sociale attualmente.

Nei giorni scorsi e fino a qualche ora fa – o meglio fino al primo calice di vino – avevo le idee chiarissime: ok, scrivo un bell’articolo analizzando il comportamento e la strategia social delle principali squadre sportive di calcio e dell’NBA. Calcio e basket sono gli sport che amo; uniamo l’utile al dilettevole e via!

Dopo aver aperto la pagina Facebook della Juve e dei Golden State Warriors – ed essermi accorto che fossero già trascorse più di 2 ore senza aver scritto mezza parola (in compenso sono arrivato al quarto calice) il mio castello – e soprattutto la lucidità mentale – è venuto a mancare.

Per questo ho deciso di scrivere le mie personali 10 categorie di colleghi in ufficio.
Ovviamente solo quelli divertenti.

WILLY IL COYOTE
Puntualmente in ritardo.
Arriva boccheggiante in ufficio perché gli/le capitano mille disavventure nel tragitto casa-lavoro. Si dimentica sempre qualcosa di fondamentale (lo smartphone, gli occhiali, la chiavetta usb…) Almeno una sera alla settimana la sua casa è vittima di qualche cedimento strutturale e/o allagamenti vari che non gli consentono di arrivare puntuale alla sua scrivania.

SUPERCAZZOLA CON SCAPPELLAMENTO A DESTRA
Il classico collega che parla velocissimo – molto spesso gesticolando – farfugliando cose a caso; conclude il suo pensiero con un “… Oh no, tu che dici?”
Il tuo unico pensiero è “cosa caxxo vuoi dirmi???”
Come affrontarlo? Annuite sempre.

ASCIUGONI REGINA (per gli amici PHON)
Parla.
Parla tanto.
Parla sempre, non smette MAI.
P.S. molto spesso è femmina.

HANNAH MONTANA
Impiegata/o dell’anno per 364 giorni all’anno.
La festa aziendale fotte la sua copertura.

ALTOLA’ AL SUDORE
Anche se a dirla tutta il 99,99% dei colleghi con cui ho lavorato non rientra in questa categoria, per la legge dei grandi numeri qualcuno è passato anche di qui.
Avvertenze: da Giugno a Settembre non sedersi vicino in sala riunioni – soprattutto se la riunione è schedulata il tardo pomeriggio dopo un’intensa giornata lavorativa.

DICA 33
Nell’arco di un anno solare viene colpito da:
Gennaio: influenza
Febbraio: molta influenza + raffreddore
Marzo: colpo della strega
Aprile: ricaduta del raffreddore
Maggio: allergia
Giugno: eritema solare
Luglio: raffreddore (eh, il condizionatore…)
Agosto: sta benissimo
Settembre: psoriasi
Ottobre: cervicale
Novembre: congiuntivite
Dicembre: infezione alle vie urinarie

Non ho dimenticato il mal di testa e mal di stomaco, quelli sono perenni.
Vende sottobanco farmaci di ogni genere.

CARLO CRACCO
La sua schiscetta è simile ad un menù degustazione.
Dove caxxo lo trovi il tempo di cucinarti tutta sta roba???

ARMAGEDDON
Pessimista cosmico.
Affronta ogni minimo problema lavorativo e/non urlando, in lacrime e sbattendo qualsiasi oggetto sulla scrivania.
Molto spesso tende anche ad offendersi facilmente.

UOMINI E DONNE
Conosce, cavalca ed alimenta tutti i pettegolezzi dell’ufficio.
Sa tutto di tutti: anche quello che tu stesso hai fatto la sera prima e che ancora non hai raccontato a nessuno.
Per essere aggiornati sui gossip più recenti è sufficiente il tempo di un caffè e successiva sigaretta e la hit del momento è presto svelata.
Controindicazione 1: la tua pausa potrebbe non avere una fine.
Controindicazione 2: finirai inevitabilmente nel vortice del “lui l’ha detto a lei che l’ha detto a quell’altro” e verrai punito per questo.

SIGNORINA SILVANI
Beh, non lascia spazio ad interpretazioni.
Come in tutti i posti di lavoro, la gnagna dell’ufficio.

Sul mio desktop esiste un file con nomi e cognomi associati.
Si accettano scommesse; il primo che indovina avrà una cena offerta.
Poi dovrò ucciderlo.

Al di la di questo stupido articolo, sono davvero felice ed orgoglioso perché ho la fortuna di lavorare con persone fantastiche e che ogni giorno mi insegnano qualcosa.

Luca Alzati – Show Reel

** Nessuno si senta offeso, nella lista non si fa riferimento solo agli attuali colleghi, ma a tutte le persone che sono passate in Show Reel negli ultimi 10 anni. Aut. min ric.